Tagliatelle di crespella

Se dovessero avanzare delle crespelle (qui la ricetta base), o se abbiamo voglia di mangiarle in un modo diverso, possiamo tagliarle a julienne, più o meno larga, e farne delle tagliatelle, da condire con sughi a piacere.

Ho preparato le crespelle come uso ultimamente, ossia facendole più leggere (come quando preparo i pasticci di crespelle) usando metà dose di acqua e metà di latte. Quindi le ho condite con un sugo di pomodoro e piselli. Una ricetta improvvisata con quello che avevo in casa, ma devo dire piacevole al palato.

 

Annunci

Le crespelle (preparazione base)

Dosi per circa 14-16 crespelle:

  • 200 g di farina 00
  • 300 g di latte
  • 2 uova
  • 1 cucchiaio di olio di semi
  • sale un pizzico
  • prezzemolo tritato a piacere

Disporre la farina setacciata in una terrina con i bordi alti. Aggiungere un pizzico di sale, circa mezzo cucchiaino. Incorporare poco per volta il latte, aiutandosi con una frusta, fino ad ottenere un composto omogeneo e senza grumi. Ora inserire le due uova, l’olio e lavorare ancora. Alla fine, se piace, una spruzzata di prezzemolo tritato. Far riposare l’impasto in luogo fresco per 2 ore.

Cospargere il fondo di una padellina a bordi bassi, magari quella apposita per crespelle, con un velo d’olio, mettere a scaldare sul fuoco, al primissimo fumo far colare sul fondo della padellina un mestolo (non colmo) di composto per crespelle, facendo in modo che l’intero fondo della padella ne sia ricoperto. Lasciar cuocere la crespella a fuoco moderato da un lato. Quando si sarà ben colorata, usando le dita, giratela dall’altro lato, facendola cuocere ancora per pochi secondi. A cottura ultimata le crespelle sono pronte per essere farcite a piacere.

Mescolare sovente il composto che resta sulla terrina in attesa d’essere cotto, per evitare che la farina si depositi tutta sul fondo.

Lo spessore della crespella non deve essere troppo grosso, meglio farle sottili.

Non temete: potrebbe accadere che la prima crespella non venga molto bene, magari la padellina non era sufficientemente calda. Può succedere, ma dalla seconda in poi tutto filerà liscio.

Mano a mano che procederete nel cuocere le crespelle, potrebbe succedere che il composto base che rimane nella terrina diventi troppo denso, aggiungetevi un goccio (poco) di latte e andrete meglio a cuocere le ultime crespelle.

Dopo aver tolto dal fuoco ogni crespella è necessario, prima di cuocere la successiva, ri-oliare il padellino per evitare che si attacchino.