Coda di rospo con patate al curry

Scegliamo una padella antiaderente. Su di un fondo di sedano e porro tritati, e carote a sottili rondelle, rosoliamo la coda di rospo, facciamo andare con fuoco allegro. Appena è uniformemente colorata, inseriamo dei pomodorini ciliegina tagliati in 4 e ben maturi. Senza esagerare nella quantità, devono solo colorare il piatto, non prevaricarlo. Oltre al pomodoro rondelle o pezzetti di olive nere e verdi, se piace qualche cappero. Facciamo cuocere con una punta di brodo vegetale (in mancanza di fumetto di pesce), appena la coda di rospo sarà cotta – non richiede una cottura prolungata – spolveriamo con poca maggiorana e pezzetti di basilico fresco. Poco pepe, sale se necessario, un giro d’olio d’oliva.

Le patate (nella foto sotto palumbo saltato in padella con patate al curry): esistono diversi metodi per preparare le patate al curry, per quanto mi riguarda l’importante è che le patate abbiano una piacevole crosticina corccante e dorata. Perciò possiamo scegliere di tagliarle da crude a piccoli pezzetti e farle cuocere in tegame con olio, poca acqua (pochissima, semmai ne aggiungiamo un po’ per volta), e curry; appena saranno tenere, far evaporare del tutto l’acqua e con l’aggiunta di un po’ d’olio farle ben dorare nel tegame caldo.

Oppure le facciamo pre-lessare, magari tagliandole a pezzettini e cuocendole al vapore, quindi le mettiamo in padella con olio caldo e curry, creando la crosticina (a piacere può starci anche del pane grattugiato)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...