La pizza

La pizza fatta in casa è una golosità irresistibile, la si può farcire come e quanto si vuole, le si può dare la forma che si preferisce, ha un sapore inconfondibile.

Esistono molte tecniche per prepararla e cuocerla e diversi tipi di impasto. Questa è la mia pizza:

  • 250 g di farina 0 (zero)
  • 150-180 ml di acqua
  • mezza bustina di lievito in polvere (oppure 15 g di lievito di birra)
  • sale (circa 10 g)
  • 1 cucchiaino di zuccero
  • 1 cucchiaio generoso di olio di oliva

Mettiamo nella farina il lievito (se lievito di birra in cubetto lo stemperiamo in 1/3 dell’acqua) e un goccio di acqua presa dai nostri 150 ml; mescoliamo con un cucchiaio di legno. Aggiungiamo lo zucchero, un po’ d’acqua e mescoliamo. Ora l’olio di oliva, poca acqua e mescoliamo. Sciogliamo il sale nell’acqua rimasta e incorporiamo il tutto alla farina. Mescoliamo rapidamente e facciamo riposare per 10 minuti.

Passati i 10 minuti iniziamo a lavorare l’impasto: prima faremo in modo di amalgamare bene tutti gli ingredienti, quindi, usando il palmo della mano, inizieremo a esercitare pressione sulla pasta ormai compatta, spingendo verso il centro, fino ad ottenere un impasto morbido ed elastico. Io consiglio di lavorare per minimo 10 minuti e massimo 20, sbattendo ogni tanto l’impasto sul tavolo per liberare il glutine. Se necessario, in fase di lavorazione, aggiungere poca farina per evitare che l’impasto si appiccichi alle mani.

Sistemiamo il nostro impasto in un contenitore capiente, copriamo con un panno oppure un piatto, mettiamo in un ambiente stabile (dove non ci siano correnti d’aria) e con una temperatura di minimo 22° C (dai 25° C in su sarebbe l’ideale) a far lievitare per 2 ore. oppure, se non abbiamo un ambiente ideale allo scopo, mettiamo in frigorifero, nel ripiano più basso, per almeno 4 ore.

 A questo punto l’impasto dovrebbe aver aumentato del doppio il suo volume. Lo prendiamo e brevemente lo lavoriamo per sgonfiarlo. Lo dividiamo in palline utili poi per ricavare le nostre pizze, oppure lo lasciamo intero, l’importante è farlo lievitare per altri 20 minuti.

Ora è pronto, lo si può stendere in una teglia oliata e farcire a piacere.

Possiamo ricavare sia una pizza che lieviti molto, oppure, stendendo l’impasto sottile, una pizza comunque morbida ma più simile a quella che si mangia in pizzeria.

Se desideriamo una pizza che lieviti molto si proceda così: come detto stendiamo l’impasto in teglia oliata dandogli un certo spessore (che non sia quindi sottile), mettiamo il pomodoro e l’origano e cuociamo in forno già caldo ad una temperatra di 180-200° C per 10 minuti. Togliamo dal forno, rapidamente guarniamo con la mozzarella e gli ingredienti che vogliamo e rimettiamo in forno per concludere la cottura (circa altri 10 minuti).

Annunci

4 thoughts on “La pizza

  1. Buongiorno,
    Ti contatto tramite commento perché non ho trovato nessun altro modo per farlo.
    Vorrei farti conoscere il servizio Paperblog, http://it.paperblog.com che ha la missione di individuare e valorizzare i migliori blog della rete. I tuoi articoli mi sembrano adatti a figurare tra le pagine del nostro magazine e mi piacerebbe che tu entrassi a far parte dei nostri autori.

    Sperando di averti incuriosito, ti invito a contattarmi per ulteriori chiarimenti,

    Silvia

    silvia [at] paperblog.com
    Responsabile Comunicazione Paperblog Italia
    http://it.paperblog.com

  2. E’ vero, anch’io sono ghiotto di pizza 🙂

    @Silvia: grazie per la segnalazione, ma dedico in realtà poco tempo (perché purtroppo ho poco tempo 🙂 ) a curare anche il mio blog, e mi risulterebbe difficile prendere e gestire anche un altro impegno. Declino perciò l’offerta. Saluti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...