Variazioni sul tema 2: pappardelle gamberoni e curry

Questo primo sostanzioso nasce quando, andando dal pescivendolo, scopro che non ci sono gli scampi per fare la busara, e devo ripiegare sui gamberoni.

Prepariamo un fondo di porro che faremo prima soffriggere, e poi sudare leggermente con una punta di acqua. A questo punto mettiamo i gamberoni (sgusciati e puliti dall’intestino) sia tagliati a pezzettoni che interi. Li facciamo rosolare, quindi bagnamo con del vino bianco. Evaporato l’alcool aggiungiamo pomodorini ciliegina tagliati a spicchi e lasciamo cucocere, aggiungendo se necessario un mestolo di brodo vegetale, saliamo. Appena la salsa si sarà ridotta, e quindi addensata, vi uniamo una punta di panna, pizzico di sale e pepe nero, e generosa manciata di curry. Cuociamo le pappardelle fatte in casa (è pasta fresca all’uovo, le pappardelle sono delle tagliatelle più larghe) e le condiamo con il sugo ottenuto. A piacere decoriamo con una spruzzata di prezzemolo tritato, ma poco, non deve essere invadente.

Annunci

2 thoughts on “Variazioni sul tema 2: pappardelle gamberoni e curry

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...