Tagliatelle del primo Autunno

Un primo piatto che  celebra un felice matrimonio tra il sapore e il profumo del fungo trifolato, che annuncia l’autunno, e l’intenso sapore ed aroma del pomodoro secco sottolio, ricordo dell’estate ormai passata. Un primo che rappresenta un assaggio d’autunno, di una cucina che con l’arrivo del freddo si fa sempre più ricca e profumata.

Prepariamo con della pasta fresca (vedere qui la ricetta) le tagliatelle. Quante? Ebbene dipende dai commensali e dal tipo di pranzo. Se la tagliatella è il piatto forte, quasi unico, conviene farne un po’ di più. Altrimenti io ritengo che per 4 persone siano sufficienti 300-350 g di farina, da lavorare poi con le uova come appunto da ricetta per la pasta fresca.

La preparazione è molto semplice, la differenza la fanno i pomodori secchi sottolio, che devono essere di grande qualità per la buona riuscita del piatto.

Mettiamo a scaldare in un tegame un goccio d’olio con del rosmarino sminuzzato, in modo che l’olio si aromatizzi. Quindi aggiungiamo dei funghi trifolati fatti in casa (io avevo champignon, ma volendo è ottimo anche un mix di funghi, oppure i porcini, o i chiodini, a piacere insomma), e il pomodoro sottolio a tocchettini. Lasciamo insaporire un secondo, spegnamo il fuoco e il condimento per la nostra tagliatella è pronto.

Ora basta solo cuocere la pasta, scolarla, e metterla nel tegame per far saltare e insaporire.

Annunci

3 thoughts on “Tagliatelle del primo Autunno

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...